Tag: Polisportiva Tecchiena

Polisportiva Tecchiena - Monte San Biagio

Promozione, il Monte San Biagio si impone di misura

Contro la Polisportiva Tecchiena la spunta un Monte San Biagio più determinato

POLISPORTIVA TECCHIENA Gori F., Rizzuto, Arrabito, Colasanti, Frezza, Frioni, Fontana (38’st Capogna), D’Arpino, Minnucci, Settanni (20’pt Campioni (23’st Dell’Orco)), Paris PANCHINA Liberti, Gori A., Terelle, Colagiovanni ALLENATORE Gaeta

MONTE SAN BIAGIO Matrone, Pedone (35’st Di Giorgio), Oliviero (13’st Ialongo), Bertocco, Panella, De Santis, Mallozzi, Stefanelli, Esposito, Vuolo, Sepe PANCHINA Raso, Fallovo, Gionta, Rosati, Conte, Di Giorgio, Ialongo ALLENATORE De Filippis

MARCATORI 83′ Mallozzi
ARBITRO Sapone di Aprilia
ASSISTENTI Caputo di Latina e Ferhati di Latina
NOTE Ammoniti Frezza, Frioni, D’Arpino Espulso Frezza Rec. 1’pt-4st’

Partita molto dura e maschia ad Alatri (Tecchiena) dove la posta in palio era molto importante sia per i locali che per gli ospiti. Primo tempo partita giocata molto a centrocampo con un equilibrio costante fino al fischio dell’intervallo, senza azioni degne di nota. Nel secondo tempo, la Polisportiva Tecchiena prova ad impegnare il Monte San Biagio senza però riuscire ad impensierire il portiere ospite. Al 13′ si rompe l’equilibrio quando mister De Filippis toglie un difensore per inserire una punta: il Monte San Biagio comincia a fare la partita, infatti al 14′ Ialongo, appena entrato, si presenta davanti al portiere in solitaria, ma Gori F. riesce a deviare in angolo. Al 17′ Mallozzi va via in contropiede, ma viene fermato fallosamente da Frezza che viene ammonito per la seconda volta e quindi espulso. Al 37′ azione corale del Monte San Biagio che mette in condizione Vuolo di crossare al centro area, ma Mallozzi viene anticipato di un soffio dalla difesa ospite: palla in calcio d’angolo! Consecutivamente alla battuta dell’angolo, Mallozzi la spizza di testa infilando il portiere avversario alla propria sinistra. Al 35′ esce Pedone ed entra Di Giorgio, il quale potrebbe raddoppiare ma il portiere gli nega la gioia del gol. Si continua senza sussulti fino alla fine dell’incontro.